Il 28 ottobre 1922 fu il giorno numero uno dell’era fascista

La marcia su Roma fu una manifestazione armata organizzata dal Partito Nazionale Fascista (PNF), guidato da Benito Mussolini.  Il 28 ottobre 1922 fu il giorno numero uno dell’era fascista che durerà per vent’anni.

Circa 25.000 camicie nere si diressero sulla capitale rivendicando dal sovrano la guida politica del Regno d’Italia e minacciando, in caso contrario, la presa del potere con la violenza.

Due giorni dopo, il re Vittorio Emanuele III dovette cedere alle pressioni e consegnò le mani del governo in mano al Duce.

Rispondi